“L’anno appena concluso sarà ricordato anche dal comparto apistico come uno dei peggiori, sui vari fronti, degli ultimi decenni”. Inizia così la lettera indirizzata agli assessori della Regione Lombardia Gianni Fava e Mario Mantovani. Nel documento a firma congiunta del Presidente di Apilombardia Armando Lazzati e del Presidente dell’Ass. Apicoltori Lombardi Claudio Vertuan, vengono presentati i vari problemi che l’apicoltura lombarda ha dovuto e deve affrontare per mantenere o, in acuni casi recuperare, sostenibilità economica: dalla mancata produzione alla presenza di nuovi parassiti e predatori, senza dimenticare gli avvelenamenti, le alluvioni e le difficoltà burocratiche.

“In quest’ottica riteniamo necessaria e urgente la costituzione di un tavolo tecnico da attivare possibilmente prima dell’avvio della stagione agricola ed apistica … al fine di avviare … un  confronto che porti a scelte condivise, indicazioni operative e interventi incisivi, anche di carattere normativo. Per parte nostra siamo ben disponibili … a condividere le dettagliate informazioni in nostro possesso al fine di tutelare un comparto agricolo … assai importante per l’agricoltura e l’ambiente nel loro insieme e che, comunque, esprime alcune delle eccellenze agroalimentari lombarde”: questa la richiesta conclusiva dei due presidenti. Ora attendiamo un riscontro che ci auguriamo positivo.

 

Leggi la lettera agli Assessori

Leggi il documento su avvelenamenti e spopolamenti del 2014