Furto di api nel milanese

furto alveariSegnaliamo due furti avvenuti nel mese di febbraio nello stesso apiario situato nel milanese. I ladri hanno rubato ripetutamente pacchi d'ape scrollando i favi e i nutritori a tasca.

Le apparecchiature fototrappola posizionate sul luogo hanno ripreso due persone vicino agli alveari e chiediamo a chiunque sia in grado di identificare questi apicoltori di comunicarlo ad Apilombardia al fine di verificare il motivo della loro presenza in quella postazione.

Le fotografie sono state consegnate ai Carabinieri all'inoltro della denuncia di furto.

Leggi tutto...

Beecome 2017 - ad Apimell il congresso degli apicoltori europei

BeecomeBeecome, il Congresso annuale degli apicoltori europei si terrà quest'anno in Italia a Piacenza,  dal 2 al 4 marzo 2017,  nell'ambito e in sinergia con Apimell 2017.  Il Congresso è un importante momento di confronto internazionale tra qualificati esponenti della ricerca in apicoltura, veterinari, apicoltori enti e istituzioni europee e nazionali. 

I lavori delle tre giornate di conferenza saranno articolati in quattro sessioni dedicate ad Aethina Tumida,  un board per l'elaborazione di un documento conclusivo del congresso su Aethina Tumida e due sessioni dedicate alla Varroatosi e alle contaminazioni in apicoltura. 

Leggi tutto...

Unaapi e Apilombardia aderiscono all'iniziativa per vietare il Glifosato

stop glifosatoUnaapi e Apilombardia aderiscono all'iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per vietare l'utilizzo del Glifosato.

Firma anche tu su www.stopglyphosate.org

L'ICE non è la solita raccolta di firme, ma una forma di partecipazione dei cittadini regolamentata a livello comunitario. E' necessario raccogliere 1 milione di firme "vere", in almeno 7 Paesi, indicando il numero della Carta d'Identità: in questo modo l'UE è obbligata a rispondere motivando la decisione che prenderà.

Leggi tutto...

Luca Bonizzoni: professione Food Heroes

FoodscoveryAll'interno della sezione Food Heroes de Il Fatto Quotidiano on-line la video intervista a Luca Bonizzoni, socio e Vice Presidente di Apilombardia.

"Un ladro di miele e un autista di api. In poche parole, Luca Bonizzoni è questo. Ladro perché l’apicultore non fa altro che “rubare” il miele prodotto dalle api. “Quello che io prendo dall’alveare-spiega Luca- è esattamente quello che voi trovate nel vasetto”. Ma il suo lavoro non si ferma qua: l’altra grande missione di Bonizzoni è “l’autista”. Spiega infatti: “Quello che io faccio è trasportare le api nei luoghi in cui in natura ci sono i fiori adatti per produrre i diversi tipi di miele. Per esempio, per fare quello all’eucalipto, devo andare in Sardegna”.

Leggi tutto...

Firma anche tu per salvare le api!

bee maskOra abbiamo la conferma: gli insetticidi neonicotinoidi mettono in pericolo non solo le api, ma molti altri animali. Lo conferma una revisione degli studi scientifici, pubblicati dal 2013 ad oggi, commissionato da Greenpeace all'Università del Sussex (Regno Unito), una delle più importanti istituzioni in questo campo.

I rischi sono concreti per api, bombi, farfalle, insetti acquatici e persino uccelli con possibili ripercussioni su tutta la catena alimentare: sostanze pericolose come i neonicotinoidi vanno vietate per sempre, e non solo temporaneamente!

Leggi tutto...

Rischi ambientali degli insetticidi neonicotinoidi

RischiNeonicotinoidiUna revisione delle evidenze post 2013

Sintesi del rapporto "The Environmental Risks of neonicotinoid pesticides: a review of the evidence post-2013" di Thomas Wood e Dave Goulson, Università del Sussex

Gli impollinatori (fra questi api mellifere, api selvatiche e altri insetti), svolgono un ruolo cruciale per la nostra alimentazione e per la produzione agricola. Tre quarti delle colture commerciali a livello globale dipendono, in una certa misura, dagli impollinatori. Tuttavia, questi importantissimi insetti si trovano in grave difficoltà. Alcune specie di bombi, ad esempio, hanno subìto un drastico declino e si stanno estinguendo a livello regionale o globale.

Leggi tutto...

Pieno sostegno di Unaapi alla raccolta di fondi lanciata per il progetto Apisfero

apisferookr

MANCANO SOLO 6 GIORNI ALLA SCADENZA!!!!

Appello del Presidente di Unaapi agli apicoltori e alle loro Associazioni perché sostengano ricerca e innovazione del Progetto Apisfero,per sviluppare una tecnologia per verificare l’efficacia dei trattamenti con la conta della varroa.   

L’obiettivo è raccogliere entro il 15 febbraio 15.000,00 €Se gli apicoltori saranno capaci d’impegnarsi altri 7.000,00 € saranno investiti da Banca Etica.

Francesco Panella motiva così il suo appello:“ l’obiettivo è realizzare un occhio elettronico che riconosce e conta la varroa nel vassoio di caduta:Bee Varroa Scanner.E’ un progetto ambizioso promosso senza fini di lucro. Se con una cifra relativamente modesta si riuscirà a realizzarlo potrà essere di grande utilità per la verifica d’efficacia delle prove di campo fatte da tecnici apistici, dai ricercatori come dai singoli apicoltori, e anche nella gestione aziendale apistica.

Leggi tutto...

Lombardia: perso il 40% degli alveari! Vero o falso?

punto di domandaNei giorni scorsi sui social è rimbalzata la notizia di un’indagine svolta da diverse Associazioni Lombarde secondo la quale “in vaste zone della pianura lombarda la media delle perdite degli alveari si aggira, già ora, sul 40%”.

L’affermazione ci lascia perplessi, fa sorgere dubbi e stimola alcune considerazioni. In Lombardia nella primavera scorsa erano censiti circa 118.500 alveari; quindi, se fosse vero, a conti fatti si tratterebbe di alcune decine di migliaia di alveari scomparsi.

Leggi tutto...

Joomla templates by a4joomla