COVID-19: DPCM 22 marzo 2020 e spostamenti di apicoltori

Corona virusAllo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, con il DPCM 22 marzo 2020, sono state adottate misure ancora più stringenti tra le quali la sospensione di tutte le attivita' produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell'allegato 1, che possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o di lavoro agile, e vietando a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza oppure  per motivi di salute.

Con quanto riportato alla lettera f) dell'articolo 1 comma 1, e nell'allegato 1 del decreto, viene in ogni caso garantita l'attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di di prodotti agricoli e alimentari.

Sottolineando fortemente l'invito a STARE A CASA, risulta consentito agli apicoltori registrati in BDR muoversi per comprovate e indifferibili esigenze lavorative, assoluta urgenza o situazione di necessità, a seconda delle diverse situazioni, compilando il nuovo modulo di autodichiarazione pubblicato sul sito del Ministero dell'Interno e aggiornato al 26 marzo 2020, da esibire in caso di controlli dell'autorità preposta. 

E' sempre consigliabile accompagnare l'autodichiarazione con la denuncia di censimento alveari 2019, Allegato C validato dall’ATS competente nel caso la movimentazione lo preveda, eventuale documentazione che attesti lo svolgimento dell'attività di imprenditore agricolo e documentazione per dipendenti, o collaboratori familiari delle aziende individuali, in fase di spostamento.

Si ricorda che data la delicatezza della situazione è necessario evitare ogni spostamento che non sia estremamente necessario. Per informazioni più dettagliate si rimanda al sito Unaapi e alla Newsletter dell'Associazione.

Joomla templates by a4joomla