Unaapi e Apilombardia aderiscono all'iniziativa per vietare il Glifosato

stop glifosatoUnaapi e Apilombardia aderiscono all'iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per vietare l'utilizzo del Glifosato.

Firma anche tu su www.stopglyphosate.org

L'ICE non la solita raccolta di firme, ma una forma di partecipazione dei cittadini regolamentata a livello comunitario. E' necessario raccogliere 1 milione di firme "vere", in almeno 7 Paesi, indicando il numero della Carta d'Identità: in questo modo l'UE è obbligata a rispondere motivando la decisione che prenderà.

Cos'è il glifosato?
È l'erbicida più usato al mondo, prodotto dalla Monsanto, nonostante sia stato classi­cato come probabile cancerogeno dall'OMS e danneggi pesantemente gli ecosistemi.
I residui di questa sostanza permangono nel suolo e nelle falde acquifere. Li ritroviamo nel nostro cibo, nell'acqua che beviamo, e nel nostro corpo!

Cosa chiede l'ICE “Vietare il glifosato”?

  • Vietare l'autorizzazione all'uso del glifosato in tutti gli stati membri
  • Riformare le procedure di approvazione dei pesticidi in UE, a‑nché si basino unicamente su studi pubblicati commissionati da autorità pubbliche competenti e non dalle aziende produttrici
  • Fissare obiettivi di riduzione obbligatori per l'uso dei pesticidi nei paesi membri UE

Ma è possibile un futuro senza pesticidi?
Un nuovo modello agricolo basato su metodi ecologici sarebbe compatibile sia con le necessità alimentari che ambientali. Occorrono però scelte politiche che vadano in questa direzione, sia a livello Europeo che locale.

Unisciti all'apicoltura italiana per dire Stop al Glifosato! 

mela avvelenata

 

 

Joomla templates by a4joomla