Richiesta del codice di allevamento e delega per la gestione dell'anagrafe

Categoria: Anagrafe Apistica
Pubblicato Giovedì, 04 Maggio 2017 11:13

anagrafe apisticaRichiesta del Codice identificativo di apicoltore e attivazione apiari

Qualsiasi apicoltore (amatoriale o titolari di partita IVA) è obbligato a registrarsi presso il Distretto Veterinario di competenza del comune di residenza o della sede aziendale ottenendo l'assegnazione del proprio codice di allevamento  (o codice dientificativo) presentando il modello ALLEGATO A del Decreto 11 agosto 2014, sul quale dovranno essere indicate le informazioni relative alla/e postazione/i dei propri alveari, comprese le coordinate geografiche. I dati sull'apicoltore e sulle postazioni saranno inseriti sul sistema informatico dell'anagrafe apistica regionale (BDR) e quindi nazionale (BDA).

Assegnazione della delega per la gestione dell'anagrafe

In mancanza di un accreditamento o account per operare sul sistema dell’anagrafe apistica regionale o nazionale, gli apicoltori che hanno ottenuto il codice identificativo devono assegnare delega al Distretto Veterinario di competenza del comune di residenza/della sede aziendale o alla propria Associazione di categoria (ad es. Apilombardia) consegnando o inviando apposita delega. In caso si scelga la propria associazione di categoria è necessario inviare acnhe copia della carta di identità del titolare del codice identificativo.

Contributo per la gestione dell’anagrafe Apistica

Per la gestione dell'anagrafe degli associati è previsto un contributo differenziato in base al numero di alveari denunciati all’ultimo censimento. Il contributo, da intendersi aggiuntiva a quanto dovuto per l’adesione all’associazione, è da individuarsi tra i seguenti:

L'affiancamento per l'apertura di codici di allevamento, le denunce di censimento annuali e la registrazione di nuove postazioni saranno gestite dai tecnici di zona mentre per la richiesta di registrazione degli allegati C (necessari vendite, acquisti e spostamenti di alveari verso postazioni stanziali e nomadi) è necessario seguire la procedura prevista, visualizzabile cliccando qui 

Come pagare

II pagamento del contributo di gestione dell’anagrafe apistica può essere effettuato attraverso una delle seguenti modalità: